Meeting Elena Farinelli

0
114

 

IT

Sono una social media manager una seo, definire il mio lavoro è molto complicato ho aperto il mio blog ioamofirenze nel 2006, erano anni in cui i blog erano all’inizio- Facebook lo stesso cominciava a muovere i primi passi. IG non era ancora quello che è oggi, era tutto diverso. Io ho scelto di aprire questo blog perchè volevo raccontare la mia città, A firenze siamo sempre un po’ polemici diciamo sempre “a non c’è niente da fare, la città è sempre uguale” allora io l’ho preso come punto di orgoglio e ho detto no io voglio raccontare Firenze e voglio scrivere un post al giorno.
Per 10 anni l’ho fatto. poi chiaramente le cose cambiano, di blog ne ho aperti altri mi sono spostata molto sui social network, su IG etc. e quindi ora ho diminuito, però questo blog mi ha accompagnato come se fosse un bambino, l’ho messo al mondo e l’ho fatto crescere negli anni. Mi ha anche dato molta visibilità, molto lavoro ho raccontato le cose che amo della città. Dall’arte alla cultura al teatro, al cibo perchè no? ho recensito centinaia di ristoranti. Infatti dicono “te sei quella dei ristoranti” non è che faccio solo quello, però è una componente fa parte della mia vita e quindi sono molto contenta di averlo fatto e credo mi abbia anche un po’ cambiato la vita.

ENG

My name is Elena Farinelli, I was born and raised in Florence, I’m a blogger but also a web marketing specialist, a social media manager and a SEO specialist, defining what I do is pretty complicated.
I started my blog IoAmoFirenze in 2006, in those years blogs were still a novelty. Even FB was taking it’s first steps and IG still wasn’t what it is today. I decided to start this blog because I wanted to talk about my city. In Florence we’re always complaining ” there is nothing to do, the city never changes” and so on, so I took it as a pet project to write a post a day on Florence. For 10 years I did so. Then as years went by things changed, I opened other blogs e transitioned to social media. So today I write less, but this blog is like a child to me, I brought it to life and nurtured it as years went by. It also gave me a good amount of visibility, lots of work, and I talked about why I love this city. Ranging from art to culture to theatre and food why not? I reviewed hundreds of restaurants. In fact a lot of people say ” you’re the restaurant person!”, I don’t just do that, but it is a part of my life that has also changed it a bit.

IT

SEO è un acronimo che sta per Search Engine Optimization letteralmente si potrebbe dire Ottimizzazione per i motori di ricerca, in altre parole cosa vuol dire? Vuol dire rendere un sito visibile sui motori di ricerca in particolare a google, quindi fondamentalmnete io non faccio siti, non sono programmatrice, non sono un tecnico, so come funziona l’algoritmo di google, so cosa è importante fare e quindi conoscendo queste regole faccio in modo che si possa essere trovati, magari qualcuno cerca qualcosa su google faccio si che il tuo sito venga al primo posto, è un laovor un po’ particolare, difficle definirlo però molto molto richiesto

ENG

SEO is an acronym that stands for Search Engine Optimisation, so what does it imply? I make sure that a website is visible on Search Engines, in particular Google. I don’t make websites, and I’m not a programer, no even a technician, I just know how Googles algorithm works, and knowing Google’s rules I make sure that one can be found online. If someone is looking for a specific thing on Google I make sure that you show up on top of the list, a very peculiar job, hard to define, but very sought out.

IT

A firenze ci sono molti posti belli anche fuori dal centro, un luogo che io amo molto è il tepidario del roste che è una enorme serra di fine ottocento costruita per l’esposizione universale dentro il giardino dell’orticultura, questo giardino fra l’altro ancora oggi due volte l’anno c’è una bellissima mostra-mercato di fiori dove uno può andare e comprare fiori.
Questa serra come dicevo è storica penso che sia anche il tepidario più grande di italia, tutto bianco molto bello molto scenoso soprattutto di notte quando è illuminato. Normalmente è chiuso al pubblico però se ci sono delle mostre, eventi, matrimoni la aprono. è bello da vedere anche da fuori dietro a questo giardino c’è n’è un’altro più piccolo che si chiama orti del parnaso è un po’ in salita è separato dalla ferrovia che passa nel mezzo, e questo giardinetto è un posto panoramico, si vede tutta firenze dall’alto, secondo me non ha niente da invidiare a forte belvedere piazzale michelangelo, san miniato, quei posti che sono famosi per vedere firenze dall’alto.
Una cosa particolare dentro questo giardino, è questa fontana tutta colorata, policromatica. a forma di lucertola, di drago, non so definirla comunque molto molto bella e che a me mi ricorda un po’ le opere di gaudi di barcellona, no quello stile li. poi magari non c’entra niente, è buffo perchè sei a firenze e ti sembra di essere altrove, quindi secondo me è un posto che vale la pena vedere anche perchè è in mezzo al verde è gratuito l’ingresso vale la pena.

ENG

Florence has many beautiful locations, not just in the city centre. A location I particularly love is the “Tepidario del Roster” a gigantic greenhouse that was built for an Universal Exhibition within the Orticultura Gardens. Twice a year you can find a beautiful Flower fair where you can buy some beautiful flowers. This greenhouse has historical value and I believe it is the biggest in Italy, it’s all white and scenographic, especially at night when it’s all light up. It is usually closed to the public, but you can find it open for expos, events and weddings. Behind this garden, there is another smaller one called ” Orti del Parnaso”, it’s a bit higher up and separated by the train tracks, but it’s higher location makes it a great panoramic spot, and it’s no less beautiful than Forte Belvedere, Piazzale Michelangelo, San Miniato. A unique thing about this garden is it’s polychromatic fountain. It recalls the shape of a dragon-lizard, if we can call it that way, but it reminds me of the works of Gaudi in Barcelona, maybe it really has no comparison, but it’s funny that you are in Florence and it feels like being elsewhere, plus it’s also just a beautiful location because you’re surrounded by nature and it’s free to visit.

IT

Se dovessi consigliare dove vivere a firenze, probabilemtne direi la zona di san niccolo, è una zona  che a me piace molto perchè è un compromesso. Si è zona turistica però è ancor amolto abitata dai fiorentini, è vicina al centro ci si può muovere a piedi, ma ci si arriva anche in macchina, è fra piazzale michenlangelo e la parte più dei lungarni, a piedi si può arrivare a ponte vecchio, e poi è molto vivace anche la sera, ci sono dei ristornati dei locali, ci sono dei bei negozi, quindi secondo me è un buon modo per assaporare la vita vera di firenze però rimanendo nelle vecchie mura di una volta.

ENG

A great place to live in Florence, in my opinion, is the San Niccolo area, I really like this zone of the city because it’s the best compromise. It’s a touristy area, but it still has a lot of Florentine residents, it’s close to the centre, you can walk, and you can get there by car. It’s right in between Piazza Michelangelo and the Lungarni, so you can get to Ponte Vecchio by foot. It’s also great at night, there are many restaurants, some bars, and great stores. So in my opinion it’s a great compromise, you get to feel Florence while living within the old city walls.

IT

Tutti conoscono firenze siena pisa lucca, ma la toscana è bella tutta da visitare, ci sono molte altre località che vale la pena appunto visitare, per esempio a me piace molto pistoia. Pistoia è una città con un centro storico abbastanza raccolto non è grandissimo e ci sono un sacco di cose da vedere: Il duomo, il battistero, diversi palazzi, il vecchio ospedale, però il motivo per cui mi piace è che anche molto vivace. C’è questa piazzetta che si chiama La Sala, dove di giorno c’è il mercato, la sera si anima perchè ci sono diversi localini ristoranti e quindi uno va li fa aperitivo, fa due chiacchere con le persone è abbastanza carino anche da vivere come atmosfera.

ENG

Everybody knows Florence, Siena, Pisa, Lucca, but all of Tuscany is beautiful. There are many other places that you have to visit, I believe a great place is Pistoia. Pistoia is a city with a very cozy city centre, it isn’t too big and there are a lot of things to see: The Duomo, the Battistero, many Palazzi, the old hospital, but personally I believe it’s because of the energy it has. There is this Piazzetta, called “La Sala” where, during the day you have the market, and at night it comes to life with restaurants and bars, so you can go there have an aperitif and a chat with the locals, it’s a beautiful atmosphere to breathe in.

IT

Un’altra cittadina carina, graziosa, che è una vera “chicca” è monteriggioni una cittadina vicino a siena, a pochi km da siena, su una collinetta ed ha mantenuto la cinta muraria originaria, quindi ci sono le mura con le torri, un po’ come idea assomiglia a san giminiano, solo che san giminiano è più grande e anche più inflazionata per turisti, questa è un pochino più piccolina, più di nicchia, si vede da lontano è molto bella, e quando si arriva ci passa accanto la via francigena, che se vi piace camminare è anche carina da fare. Però è un bel borgo proprio perchè è rimasto intatto da secoli. Infatti consiglio di andarci a Luglio perchè a Luglio c’è la festa medievale, quindi tutta la cittadina si trasforma per fare come un salto indietro nel tempo. All’ingresso si cambiano i soldi, si prendono le monete di una volta e con queste monete si può andare a comprare da mangiare da bere a fare shopping, e poi ci sono attori vestiti con i costumi, e fanno i tornei con le spade con l’arco, queste cose da film, e addirittura c’è un indovino un mago che ti legge la mano e ti predice il futuro, è veramente divertente per passare una serata diversa dal solito.

ENG

Another great little town that’s a true “chicca” is Monteriggioni, a city near Siena, just a couple kilometres from it. It’s on a hill and it kept it’s original city walls, so you have the whole town surrounded by walls and towers. It follows the concept of San Giminiano, only that San Giminiano is a lot bigger and tourist friendly, while Monteriggioni is smaller and a bit more niche. You’ll see it from far away and if you like trekking, it’s right next to the Via Francigena, that is amazing. It’s a beautiful “Borgo” because it kept it’s authenticity. In fact I’ll suggest to go in July, because during this time there is a Medieval Fair, the whole town follows suit so you’ll feel like you went back in time. When you arrive, you exchange your money for old time coins and use them as legal tender. Plus you’ll find actors dressed in historically accurate costumes, that take part in tourneys, sword fights, and archery competitions, just like in the movies. And you’ll also find a fortune-teller that will predict your future and read your hand, it’s a really fun experience, great to pass a different kind of night.