Il quartiere di Santa Maria Novella è, in assoluto, il più trafficato della città: non solo per la presenza della stazione terminal dei treni, ma anche perché alla stazione fanno capo tutte le linee del trasporto urbano (ATAF) ed extraurbano. Da qui è possibile partire in pullman per visitare le principali città d’ arte della Toscana quali Lucca, Pisa e Siena. Le principali attrazioni per i visitatori sono la chiesa di Santa Maria Novella e la Fortezza da Basso.

A cento metri dalla stazione sorge, nell’ omonima piazza, la chiesa di Santa Maria Novella, che conserva al suo interno alcune opere di grande rilievo artistico: oltre agli affreschi del Ghirlandaio che adornano il coro dell’ altare maggiore, vi si trovano opere di Masaccio, Paolo Uccello, Filippo Lippi e molti altri maestri rinascimentali. Meritano una visita anche il complesso di chiostri ed il Museo dell’ opera di Santa maria novella annessi alla chiesa. Nella stessa piazza è presente il Museo Nazionale della Fotografia, che ospita la collezione Alinari, uno dei più grandi archivi di foto d’ epoca in Italia.

La Fortezza di San Giovanni (detta anche Fortezza da Basso) è collocata al principio dei viali di di circonvallazione del centro storico: costruita come caserma per il controllo della città per ordine di Alessandro de’ Medici, signore di Firenze, è un complesso difensivo di forma pentagonale i cui possenti bastioni mostrano ancora oggi quale fosse il suo aspetto originario. Attualmente, la Fortezza fa parte del complesso espositivo del Polo fieristico fiorentino: è qui che si svolgono la maggior parte degli eventi organizzati a Firenze, quali Pitti Uomo, il Salone del Mobile nonché la tradizionale festa di Capodanno. Inoltre, la Fortezza offre un ricco cartellone di concerti ed altre manifestazioni in occasione dell’ estate, a favore di quanti, fiorentini e non, fossero rimasti in città.

Grazie alla presenza della stazione, il quartiere di Santa maria Novella offre la più vasta gamma di strutture ricettive di tutta Firenze: dal Bed&Breakfast al Grand Hotel, vi si trovano possibilità di alloggio per tutte le tasche. Soprattutto in via deì Cerretani (che dalla stazione porta al Duomo) e nei dintorni di piazza Santa Maria Novella sono disseminate centinaia di pensioni ed alberghi economici, frequentati generalmente da studenti stranieri. Non mancano naturalmente gli hotel di lusso come ad esempio il rinomato Hotel Baglioni ed il Grand Hotel Minerva. La stessa varietà che caratterizza le possibilità di alloggio si ritrova nella scelta dei posti dove mangiare: tra il Mc Donald e il ristorante costoso sta tutta una gamma di trattorie, osterie, tavole calde e ristoranti economici: in genere, però, è possibile trovare posti che servono la bistecca alla fiorentina ed altri piatti della tradizione, come la ribollita, a prezzi veramente contenuti; di solito basta guardare quali sono i posti frequentati dai fiorentini, per trovare i locali che offrono il miglior compromesso tra qualità e prezzo.

Considerato il grande flusso che transita in questa zona, non poteva mancare un gran numero di locali per il dopo-cena: vi si trova infatti una grande concentrazione soprattutto di pub e birrerie, ovvero il tipo di locale generalmente più gradito ai tanti studenti stranieri che alloggiano nei dintorni della stazione. Ad ogni modo, sono facilmente raggiungibili anche a piedi alternative per chi preferisce ballare: oltre allo Spacelectronic di via Palazzuolo si possono raggiungere in pochi minuti i locali del centro, come il celeberrimo Yab, oppure le discoteche in zona Cascine (Central Park e Meccanò). Un’ ulteriore possibilità di svago è offerta dalla Stazione Leopolda, situata nei pressi della Porta al Prato: nei locali della antica stazione di Firenze è stato ricavato un grande spazio utilizzato sia come polo espositivo, in cui vengono organizzate mostre, esposizioni, fiere e congressi, ma anche spettacoli e concerti.

 

Articolo di Alessandro Benedetti

CuriositasuFirenze.wordpress.com

Nonsolochianti.wordpress.com