San Lorenzo è facilmente raggiungibile a piedi dalla Stazione di Santa Maria Novella, percorrendo via Nazionale; inoltre, è collocato a due passi dal Duomo di Santa Maria del Fiore, e per questo motivo è sempre molto frequentato soprattutto da parte dei turisti in cerca di acquisti a prezzi vantaggiosi. Il quartiere di san Lorenzo, per chi visita Firenze, evoca immediatamente tre cose: le bancarelle del celebre mercatino, la splendida chiesa omonima, ed il Mercato Centrale.

Il motivo che rende San Lorenzo una delle zone più trafficate durante il giorno è il mercatino che si estende tuatto attorno alla struttura del Mercato centrale e del Complesso monumentale di San Lorenzo: ogni giorno migliaia di persone, in gran parte turisti, affollano piazza San Lorenzo e via dell’ Ariento setacciando le bancarelle ed i negozi del mercatino alla ricerca di souvenir e capi di abbigliamento. Gli articoli che si trovano con più facilità sono gli oggetti di pelletteria, di bigiotteria, sciarpe, cappelli nonché calzature e ninnoli di tutti i generi.

Grazie alla presenza del mercatino, San Lorenzo è un quartiere animato da mattina a sera, fino alla chiusura delle bancarelle. E’ quindi un quartiere che privilegia la vita diurna: per questo motivo, tra i pur numerosi ristoranti della zona, ce ne sono diversi aperti solo a pranzo. Spesso si tratta proprio delle osterie più veraci, quelle che, con una spesa contenuta, offrono la vera cucina fiorentina, primo fra tutti il celebre “Mario” in via Rosina dove, per tradizione, non si accettano prenotazioni e non esistono tavoli singoli, ma solo tavoloni dove sedere fianco a fianco anche con sconosciuti.

In questa zona di Firenze si trovano uno dei complessi monumentali più importanti di Firenze: il complesso di San Lorenzo, che deve il suo splendore al fatto di essere stata patronata dalla famiglia Medici, la quale aveva la propria residenza qui nei pressi, nell’ odierno Palazzo Medici Riccardi. La chiesa, eretta su progetto di Filippo Brunelleschi, presenta una curiosa facciata rimasta incompiuta. Possiede inoltre la seconda cupola per dimensioni a Firenze dopo quella del Duomo. Oltre alla chiesa meritano una visita le Cappelle Medicee, costruite per diventare il “mausoleo” della famiglia Medici: al loro interno infatti sono sepolti i più importanti personaggi della dinastia. Delle due cappelle, la Sagrestia Vecchia venne progettata dallo stesso Brunelleschi, mentre la Sagrestia Nuova, in cui riposa fra gli altri Lorenzo il Magnifico, fu costruita su progetto di Michelangelo. A Michelangelo si deve anche l’ ideazione della Biblioteca Laurenziana, a cui si accede attraverso il chiostro, nella quale è custodito un immenso patrimonio librario

Una visita merita senz’ altro Palazzo Medici-Riccardi, cui si accede da Via Cavour: attualmente sede del Consiglio Provinciale, fu progettata dal Michelozzo, ed è stato la residenza della famiglia Medici fino al 1540, quando il granduca Cosimo I si trasferì a Palazzo Vecchio. La principale attrattiva del Palazzo è la Cappella dei Magi, affrescata da Benozzo Gozzoli: la curiosità di tale ciclo di affreschi è che alcuni personaggi raffigurati sono stati rappresentati con le fattezze dei membri della famiglia Medici.

Infine, si consiglia di percorrere via Cavour fino a Piazza San Marco: in meno di cinque minuti a piedi si raggiunge così una delle piazze che ha segnato la storia di Firenze. Qui infatti ha sede il convento domenicano di San Marco, annesso alla chiesa omonima, in cui risiedeva frate Girolamo Savonarola: dopo la cacciata dei Medici nel 1494, il Savonarola instaurò una teocrazia che lo vide governare Firenze fino al 1498, anno in cui il popolo fiorentino gli si ribellò. Savonarola finì al rogo, eretto in Piazza della Signoria, assieme a due suoi confratelli. Oltre che per le sue vicende storiche, il convento di San Marco è celebre per gli affreschi dipinti dal Beato Angelico.

LINK CONSIGLIATI:

Pub, ristoranti ed altri locali

 

Musei, mostre ed altri monumenti

Scuole ed altre utilità

 

 

Articolo di Alessandro Benedetti

CuriositasuFirenze.wordpress.com

Nonsolochianti.wordpress.com